Renato Guttuso – Studio sulla spiaggia

Renato Guttuso – Studio sulla spiaggia

Guttuso Renato

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 81,5 x 58,5
  • Anno: 1955

  • Certificato: Certificato archiviazione
  • Stato di conservazione: Ottimo
  • Codice prodotto: FPIZ001

Visualizzazioni 370

DESCRIZIONE

Da sempre la figura umana è stata al centro della ricerca artistica. Fin dall’età classica la resa naturalistica dell’anatomia umana è stata uno degli obiettivi principali di pittori e scultori di tutti tempi. La rappresentazione del nudo è la massima espressione di questa aspirazione, trasversale a tutte le epoche e a tutte le correnti stilistiche. Infatti, oltre alle interpretazioni naturalistiche, proprie del Rinascimento e dei vari classicismi, che mirano ad una rappresentazione veritiera e dettagliata del corpo umano, il nudo è stato protagonista anche all’interno delle nuove concezioni estetiche portate dalle avanguardie storiche, come nel cubismo, nell’espressionismo e nel surrealismo.

Anche in un dipinto come questo, concentrato sullo studio della figura umana, si può constatare tutta la qualità pittorica di un maestro come Renato Guttuso. Nello specifico possiamo apprezzare l’esaltazione plastica che è una delle componenti peculiari del linguaggio del pittore siciliano. Il suo riconoscibilissimo tratto scuro e marcato costruisce una struttura volumetrica solida, che si conquista il proprio spazio in profondità in una tridimensionalità complessa, erede delle ricerche del Cubismo. L’artista poi interviene con la propria stesura pittorica elaborata: le pennellate si dispongono su differenti piani per dare luogo ad un superficie sfaccettata che esalta ulteriormente i valori plastici. Guttuso riesce a sintetizzare, nel suo fare artistico, un grande realismo, che si nota nella precisione e caratterizzazione dei dettagli, e un grande spirito moderno. Anche nei corpi sullo sfondo, benché lo stile sia più corsivo, rapido ed immediato, permane la stessa volontà di esaltazione dei valori plastici in uno spazio complesso. Il tratto grafico mostra una grandissima personalità nel delineare le anatomie velocemente.

Renato Guttuso, nato a Bagheria nel 1911 e morto a Roma nel 1987, è stato un pittore molto impegnato nella politica e nel sociale. Il suo impegno artistico nasce dai suoi ideali socialisti e l’indignazione verso l’ingiustizia sociale e gli abusi di potere. Partecipò al gruppo Fronte Nuovo delle Arti elaborando una pittura Realista – Espressionista e maturando la sua “arte sociale”. Le più importanti opere espressione dell’arte neorealista di Guttuso furono capolavori come Fucilazione in Campagna o Fuga dall’Etna. Fu anche eletto senatore per due volte, nel 1976 e nel 1979, nelle file del Partito Comunista Italiano.

In allegato certificazione che attesta che l’opera è stata registrata dagli Archivi Guttuso. L’opera compare nel IV volume del catalogo generale dell’opera di Guttuso.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2019 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440