Renzo Moreu – Carso

Renzo Moreu – Carso

Moreu Renzo

Il paesaggio è stato da sempre protagonista nella ricerca artistica, sia come ambientazione, come sfondo, ma anche come soggetto esso stesso. La descrizione naturalistica del paesaggio è stata una delle maggiori aspirazioni per gli artisti di ogni epoca. Ogni periodo storico ha dato la propria interpretazione del paesaggio contribuendo all’evoluzione della sua descrizione: dapprima con […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 80x80

  • Certificato: Firma sul retro artista
  • Codice prodotto: Rgal001

Visualizzazioni 2250

DESCRIZIONE

  1. Il paesaggio è stato da sempre protagonista nella ricerca artistica, sia come ambientazione, come sfondo, ma anche come soggetto esso stesso. La descrizione naturalistica del paesaggio è stata una delle maggiori aspirazioni per gli artisti di ogni epoca. Ogni periodo storico ha dato la propria interpretazione del paesaggio contribuendo all’evoluzione della sua descrizione: dapprima con una ricerca sullo spazio, tramite la prospettiva brunelleschiana nel primo Rinascimento; poi sulla resa atmosferica nel Cinquecento; fino ad arrivare alla rappresentazione di ogni singola vibrazione della luce sugli oggetti nell’Impressionismo. Il soggetto dell’opera è tipico della produzione di Renzo Moreu che ha realizzato molte vedute del Carso in autunno.

Il linguaggio pittorico del maestro Renzo Moreu si distingue per una perfetta fusione tra tradizione classica e sensibilità contemporanea. Soprattutto nella pittura paesaggistica l’artista lascia libero sfogo alle istanze della contemporaneità, arrivando a toccare vertici di un linguaggio espressionista. Ne è una bellissima dimostrazione questo paesaggio dove Renzo Moreu sottopone i dati della realtà sensibile ad un’accentuata sintesi coloristica. La natura viene minimizzata in un segno sottile e calligrafico, molto arabescato e scuro, che si contrappone a delle zone cromatiche più ampie, vibranti di una luce cangiante e sfumata. Si tratta di un’interpretazione decisamente lirica della pittura di paesaggio, se non addirittura spirituale, che pone le sue basi nelle qualità espressive del colore e del segno, piuttosto che in quelle della forma. Anche la scelta della tavolozza mostra la stessa volontà di superare i dati contingenti per assumere un significato spirituale del colore. In questo dipinto le tonalità quasi infuocate della vegetazione autunnale si stagliano nella luce diafana del cielo terso e assolato.

Renzo Moreu è nato a Ronchi dei Legionari nel 1934 e scomparso a Monfalcone nel 2015. Ha studiato all’Istituto d’Arte di Abbazia, all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Figurativo ed espressionista, ha al suo attivo, oltre 130 mostre personali e la partecipazione a 35 collettive e rassegne in Italia, Francia, ex URSS, Argentina, Canada, Australia e Giappone. Le sue opere sono presenti in collezioni private e pubbliche in Italia, ex Jugoslavia, Svizzera, ex URSS, Australia, Olanda, Francia, Germania, Argentina, Canada, Giappone, Austria, nei musei d’arte moderna di Sion e Losanna e al Museo Revoltella di Trieste. Altre opere in permanenza: Palazzo La Motta, New York; Museo di Krain di Belgrado. Su commissione della Presidenza Repubblica di Jugoslavia ha ideato il Monumento alla Resistenza “Battaglione Triestino” — sito in Slovenia (Opacchiasella), 1975. Su commissione della Santa Sede ha dipinto una “Via Crucis” nella Chiesa Parrocchiale di Santo Stefano sita in Ronchi dei Legionari. Su commissione dei Vescovi di Lubiana e Capodistria ha eseguito, nell’anno 1992, un affresco raffigurante la moltiplicazione dei pani e dei pesci, sito in Slovenia (Ronzina) .


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447