ritratto di Don. Jan de Arta mayordomo del ex. mos S. Marques de Velada, cap. nte de una comp. a de Corazas Spano. e las Antoon van Dyck, Scuola di

ritratto di Don. Jan de Arta mayordomo del ex. mos S. Marques de Velada, cap. nte de una comp. a de Corazas Spano. e las Antoon van Dyck, Scuola di

Antoon van Dyck, Scuola di

Opera venduta

Il dipinto qui esaminato, un olio su tela di 70×57 cm effigiante un gentiluomo, pendant di un olio su tela di 70×55 cm ritraente un condottiero in armi, è, come quest’ultimo ritratto, databile intorno alla metà del XVII secolo; entrambe le opere qui menzionate sono storicamente e culturalmente compatibili con quelle afferenti al prestigioso catalogo delle tele attribuibili al magistero del noto pittore fiammingo Anton, Antoon, o Antoine, Van Dyck, nato a ad Anversa nel 1599, morto a Londra nel 1641, ritrattista tra i più significativi del suo tempo, artista celebrato di amplissimo magistero, grandissimo interprete della civiltà fiamminga del Seicento.
Figlio di un ricco mercante, Anton, pittore dal talento precoce, dopo l’apprendistato nella bottega di Hendrick van Baelen, ove fa esperienza ed assume i primi rudimenti della pittura, giovanissimo, nel 1615, a circa sedici anni, assieme all’amico Jan Brueghel il Giovane, apre una bottega propria.
Scarica la scheda completa

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 70x57

  • Certificato: Scheda storico critica
  • Codice prodotto: CZUTT002

Visualizzazioni 1009

DESCRIZIONE


Il dipinto qui esaminato, un olio su tela di 70x57 cm effigiante un gentiluomo, pendant di un olio su tela di 70x55 cm ritraente un condottiero in armi, è, come quest’ultimo ritratto, databile intorno alla metà del XVII secolo; entrambe le opere qui menzionate sono storicamente e culturalmente compatibili con quelle afferenti al prestigioso catalogo delle tele attribuibili al magistero del noto pittore fiammingo Anton, Antoon, o Antoine, Van Dyck, nato a ad Anversa nel 1599, morto a Londra nel 1641, ritrattista tra i più significativi del suo tempo, artista celebrato di amplissimo magistero, grandissimo interprete della civiltà fiamminga del Seicento. Figlio di un ricco mercante, Anton, pittore dal talento precoce, dopo l’apprendistato nella bottega di Hendrick van Baelen, ove fa esperienza ed assume i primi rudimenti della pittura, giovanissimo, nel 1615, a circa sedici anni, assieme all’amico Jan Brueghel il Giovane, apre una bottega propria.

Scarica la scheda completa

RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440