Salvatore Emblema – Senza titolo

Salvatore Emblema – Senza titolo

Emblema Salvatore

  • Tecnica: Terre colorate su tela di juta
  • Dimensione: 80x60
  • Anno: 1998

  • Codice prodotto: GESP00

Visualizzazioni 136

DESCRIZIONE

L’opera si rifà ad un linguaggio estetico informale. La devastazione portata dalla Seconda Guerra Mondiale lasciò un segno profondo nella civiltà occidentale che nelle arti visive si risolse anche in un’impossibilità di comunicare. Tale problematica per alcuni artisti sfociò in un rifiuto totale di qualsiasi linguaggio visivo che si tradusse nella nascita dell’Informale. Le varie correnti informali sono certo collegate all’Espressionismo Astratto americano, soprattutto per quanto riguarda la componente gestuale, ma si spingono oltre per quanto concerne il rifiuto di qualsiasi elemento figurativo, anche geometrico. La loro ricerca si spinge piuttosto verso la materia con cui compongono le loro opere.

I linguaggi artistici, a partire dagli anni ’60, portarono, non solo in Italia, ad un annullamento dei supporti tradizionali come le tele per dipingere o le materie per scolpire. La volontà degli artisti era quella di fare tabula rasa e ripartire da zero con una nuova concezione del fare artistico, che fosse aperta a nuovi materiali i quali potessero includere stimoli percettivi diversi (come quello tattile) ed avessero un contatto più diretto con la realtà. Di qui l’uso di materiali di scarto, o provenienti dal mondo della tecnologia, assemblati in composizioni ed installazioni. Questa opera mostra chiaramente le diverse componenti del linguaggio artistico elaborato da Salvatore Emblema. Fondamentale per questo artista è il ricorrere ad un supporto come la tela grezza, un elemento significativo della produzione meccanica, che determina il rifiuto del supporto tradizionale a favore di un oggetto evocativo della società contemporanea. Si sovrappone poi il gesto dell’artista nella materia della la terra colorata che va a riconfigurare la tela e a dargli una nuova poetica che può essere ricondotta all’estetica dell’informale.

Salvatore Emblema (1929-2006). La sua formazione avvenne all’Accademia di Belle Arti di Napoli. La sua ricerca artistica fu influenzata dallo Spazialismo, nell’intervento della realtà sull’opera d’arte e l’uso di materiali grezzi come le terre e le tele. Fondamentale fu l’esperienza negli Stati Uniti che aggiunse alla sua formazione altre due componenti essenziali per il suo stile: la libertà nella gestualità creativa di Pollock e l’equilibrio e le dissolvenze cromatiche di Rothko.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447