Salvatore Pupillo – Finestra

Salvatore Pupillo – Finestra

Pupillo Salvatore

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 126x95

  • Codice prodotto: MMON023

Visualizzazioni 130

DESCRIZIONE

Il paesaggio è stato da sempre protagonista nella ricerca artistica, sia come ambientazione, come sfondo, ma anche come soggetto esso stesso. La descrizione naturalistica del paesaggio è stata una delle maggiori aspirazioni per gli artisti di ogni epoca. Ogni periodo storico ha dato la propria interpretazione del paesaggio contribuendo all’evoluzione della sua descrizione: dapprima con una ricerca sullo spazio, tramite la prospettiva brunelleschiana nel primo Rinascimento; poi sulla resa atmosferica nel Cinquecento; fino ad arrivare alla rappresentazione di ogni singola vibrazione della luce sugli oggetti nell’Impressionismo. La ricerca sul paesaggio ha condotto il pittore Salvatore Pupillo ad un originalissimo linguaggio tra espressionismo ed informale.

La percezione e la rappresentazione della realtà, da parte dell’artista Salvatore Pupillo, viene concepita tramite un processo di riduzione ed astrazione dei dati sensibili spinto alle più estreme conseguenze. Potremmo dunque parlare di paesaggio espressionista, data questa notevole operazione di sintesi che conduce l’artista a ricercare l’essenza più vera e profonda della natura, liberandola da ogni orpello descrittivo e dato contingente. Ma il minimalismo di Salvatore Pupillo è portato ad un punto di non ritorno: egli quasi annulla la realtà, riducendo gli oggetti a puri segni tracciati in uno spazio grigio e decontestualizzato. L’uso del segno e del gesto pittorico, dunque, fanno approdare l’opera di Pupillo verso un’estetica informale, ponendo la sua maniera pittorica in un affascinante confine tra natura e concettualismo.

Pupillo è nato a Roma, dove vive ed opera, nel 1956. E’ esponente della pittura italiana della generazione affermatasi a partire dagli anni ’80. Un libro del MaXXI, Museo Nazionale d’Arte del XXI secolo – Roma, lo inserisce tra gli artisti della scena culturale romana degli ultimi 30 anni. La sua attività inizia nel 1985 con la mostra a Villa Corsini a Roma. Nel 1992 mette in mostra “Proposte” alla galleria dei Banchi Nuovi, a Roma. Il suo lavoro si riallaccia alla corrente informale degli anni quaranta e cinquanta, a Fautrier, Wols e Vasco Bendini. Partecipa a numerose mostre all’estero: Fiera di Colonia con la Galleria Framart di Napoli, “ Misure uniche” presso l’Istituto Italiano di Cultura a Lione, “ Il progetto dell’essenza” presso vari Istituti Italiani di Cultura e “ L’immagine interiore” a Rabat, Tunisi, Il Cairo, Beirut, Asmara, Lisbona 1998


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440