Salvo Lombardo – Al lago

Salvo Lombardo – Al lago

Lombardo Salvo

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 80x60
  • Anno: 2016

  • Codice prodotto: SCAR001

Visualizzazioni 306

DESCRIZIONE

Il dipinto può essere definito una scena di genere, ovvero la rappresentazione di un episodio di vita quotidiana che, apparentemente, non ha alcun elemento significativo. Questo tipo di soggetti domestici furono a lungo considerati come minori e cominciarono a diffondersi, nell’arte occidentale, solo a partire dal XVII secolo. Solo con lo sviluppo delle correnti realistiche ottocentesche i soggetti della vita di tutti i giorni furono considerati della stessa importanza di quelli storici o religiosi. L’artista Salvo Lombardo, nella sua produzione artistica, ha rielaborato la scena di genere in una chiave grottesca e caricaturale. L’artista ha inventato un mondo popolato da simpatici personaggi dalle fisionomie molto accentuate, rappresentati nei più svariati atteggiamenti e in situazioni che possono sfociare nel surreale.

Nelle opere di Salvo Lombardo la componente fondamentale è quella di un’oggettività che trova le sue radici più autentiche in un “realismo magico” tra quotidianità e surreale. Su questa traccia l’artista ha costruito il proprio mondo pittorico, interpretando in chiave decisamente sarcastica e grottesca l’esaltazione dei valori plastici tipica dei linguaggi figurativi oggettivi. Così le sue opere sono popolate dai suoi inconfondibili personaggi paffuti e dai volti caricaturali e l’asciuttezza dello stile, che normalmente creerebbe un’atmosfera fredda e metafisica, viene totalmente stemperata da questa estetica da vignetta, della rotondità dei volumi e della fantasia del racconto. Tutto allora diviene una rappresentazione plastica della gioia di vivere e della felicità nelle piccole cose, dove anche l’ironia, sempre presente, ha un carattere indulgente e nessuna velleità moralistica.

Salvo Lombardo nasce nel 1948 a Favara, un piccolo paese dell’agrigentino; nel 1960 la sua famiglia si trasferisce a Caltanissetta, dove il maestro abita e lavora pur mantenendo comunque, uno stretto legame con i luoghi d’origine. Con l’arte nel DNA, suo padre era un eccelso suonatore di mandolino, subisce il fascino della valle dei templi quello che perde nell’incanto fatato dell’arte senza tempo. Nato con i “pennelli in mano” capace fin da bambino, di dipingere e colorare, ebbe una precoce passione per i pittori classici. Con i gessetti colorati, che lo zio insegnante elementare gli donava, sui marciapiedi disegnava all’infinito Santi, Madonne e cartoni animati. Educato al rispetto della vita e della libertà altrui, negli anni caldi del ‘68 inizia a viaggiare e a interessarsi alla politica e nel frattempo si dedica allo studio dei pittori classici.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447