Sinisca – Struttura variabile

Sinisca – Struttura variabile

Sinisca

  • Anno: 1970

  • Codice prodotto: BFER001

Visualizzazioni 225

DESCRIZIONE

La ricerca artistica di Sinisca rientra nell’ambito dell’estetica spazialista. Nato nel 1946 con il Manifesto Blanco di Lucio Fontana, lo Spazialismo si pone innanzitutto come una problematica relativa alla percezione dell’opera d’arte. Lo scopo del movimento è quello di superare definitivamente la dimensione chiusa dell’opera per un’esperienza percettiva che coinvolga definitivamente lo Spazio. Da qui, dunque, il coinvolgimento di mezzi tecnici elettronici usati per la loro capacità di irradiare energia o l’uso di tecniche gestuali, come i buchi o i tagli, allo scopo di sfondare la superficie dell’opera e invaderla con l’accidentalità del reale. Nel caso di Sinisca il coinvolgimento dell’opera nello spazio e la sua concretezza si realizzano nella possibilità da parte del fruitore di modificare la stessa. Le sue sculture, infatti, si configurano come dei moduli dinamici e intercambiabili.

In questa “Struttura variabile” di Sinisca veniamo già informati, nel titolo dell’opera, della concezione artistica dell’autore. Per Sinisca l’opera non è statica, ma è qualcosa di dinamico e di variabile, appunto, che può assumere diverse configurazioni, anche grazie all’intervento del fruitore. Per questo la scultura è composta di una serie di moduli le cui posizioni possono essere modificate, portando ad una serie di risultati calcolati dall’autore secondo un preciso algoritmo. Questo profondo spirito razionalista e matematico che investe l’opera di Sinisca, da un punto di vista estetico, risulta connesso anche ad un forte carattere biomorfico, in quanto le sue strutture possono essere intese come organismi cellulari o segmenti di DNA le cui mutazioni si basano sugli stessi algoritmi calcolati dall’artista.

Sinisca è un artista napoletano nato nel 1929. Attualmente vive e lavora tra Roma, New York e Spello Ha iniziato la sua attivita’ nel 1958 ed è oggi tra i più noti artisti italiani. I suoi lavori sono esposti non soltanto nei principali musei del mondo, ma costituiscono elementi caratteristici di importanti piazze ed edifici. Nonostante egli si applichi a tante e così diverse forme d’arte, si rinviene nella sua opera un elemento costante: lo Spazio.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440