Stefano Benech – Senza titolo

Stefano Benech – Senza titolo

Benech Stefano

  • Tecnica: Olio su tavola
  • Dimensione: 30x20

  • Codice prodotto: GCON003

Visualizzazioni 177

DESCRIZIONE

Il paesaggio è stato da sempre protagonista nella ricerca artistica, sia come ambientazione, come sfondo, ma anche come soggetto esso stesso. La descrizione naturalistica del paesaggio è stata una costante aspirazione per i pittori. Ogni periodo storico ha dato la propria interpretazione del paesaggio contribuendo all’evoluzione della sua descrizione: dapprima con una ricerca sullo spazio, tramite la prospettiva brunelleschiana nel primo Rinascimento; poi sulla resa atmosferica, nel Cinquecento; fino ad arrivare alla rappresentazione di ogni singola vibrazione della luce sugli oggetti nell’Impressionismo. Stefano Benech è un noto pittore savonese che ha focalizzato la sua ricerca su temi venatori ma che si è distinto anche per una notevole produzione paesaggistica connotata da un’interpretazione lirica dei luoghi della sua Liguria.

I paesaggi di Stefano Benech vengono realizzati sempre con una notevole tecnica impressionista. L’artista, infatti, usa una pennellata veloce, sintetica, per delineare velocemente le forme e i volumi. Questo gli permette di catturare, in ogni singola pennellata, gli effetti della luce e dell’atmosfera sugli oggetti e di poter riportare sulla tela il paesaggio ligure con delle precise condizioni meteorologiche e ambientali con grande immediatezza. Tutta la gamma coloristica, dal prato fino al cielo, è infatti intonata a rispettare quelle precise condizioni atmosferiche che si vogliono rappresentare in una perfetta concezione del fare pittorico en plein air. Come negli impressionisti, poi, la griglia prospettica non è eliminata, ma la profondità spaziale viene determinata esclusivamente tramite le modulazioni del colore. La stesura sintetica di Benech si contraddistingue per uno straordinario uso della luce, dove un’atmosfera limpida e tersa viene equilibrata da una suggestiva regia di ombre.

Stefano Benech è stato un pittore savonese nato nel 1884 e scomparso nel 1978. Fu allievo di Giacomo Grosso presso l’Accademia Albertina di Torino. Partecipò con la sua prima opera nel 1903 alla Società Promotrice di Belle Arti di Torino. Espose in numerose rassegne nazionali e internazionali tra le quali Genova, Torino, Milano, Budapest, Monaco, Vienna, Berlino. Nel 1930 fu nominato Accademico di merito per la classe Pittura dell’Accademia Ligustica di Belle Arti. Artista che si dedicò con grande successo, per la sua abilità, alla raffigurazione di venatorie e soprattutto esperto disegnatore dell’anatomia del cane. Stefano Benech si dedicò in seguito anche alla ritrattistica, al paesaggio e alla natura morta.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2022 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447