Surdi – Natura Morta

Surdi – Natura Morta

Surdi

  • Tecnica: Olio
  • Dimensione: 45x34

  • Codice prodotto: FPAC012

Visualizzazioni 730

DESCRIZIONE

Il genere della “Natura Morta” vede la luce agli inizi del XVII secolo. Consiste nella rappresentazione di composizioni di soggetti inanimati, nella maggior parte dei casi fiori o frutta. Se all’inizio della sua storia era un’occasione per i pittori per cimentarsi in una riproduzione fotografica della realtà, con l’arte contemporanea la “Natura Morta” diventa anche un modo di interpretare la realtà, come per i cubisti o Giorgio Morandi.

Il fare pittorico di Luigi Surdi si pone a metà strada tra un profondo realismo ed un senso lirico della rappresentazione. L’artista rimane legato ad una concezione naturalistica della rappresentazione che lo porta a descrivere gli oggetti in ogni suo particolare. Tuttavia la pennellata è svelta e sintetica e connota il soggetto di vibrazioni esistenziali in una stesura dinamica del colore. Surdi ci porta dentro la vita insita nei frutti e concepisce l’opera con un’inquadratura molto ravvicinata che occupa quasi tutto lo spazio del dipinto.

Luigi Surdi è stato un pittore napoletano, nato nel 1897 e scomparso nel 1959. La prima esposizione è del 1921 alla mostra dei Grigio-verdi di Napoli. Partecipa alla XIV Biennale di Venezia ed è presente a tutte le edizioni della Quadriennale di Roma a Palazzo delle Esposizioni dal 1930 al 1960.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440