Tullio Pericoli – Senza titolo

Tullio Pericoli – Senza titolo

Pericoli Tullio

  • Tecnica: China
  • Dimensione: 35x50
  • Anno: 1967

  • Codice prodotto: VFID001

Visualizzazioni 373

DESCRIZIONE

Le rappresentazioni di animali nell’arte hanno origini antichissime, tanto da comparire anche sulle pitture rupestri di epoca primitiva. Per questioni di culto vari tipi di animali compaiono nelle testimonianze di diverse civiltà di epoca antica. E’ soprattutto nel medioevo, nell’ambito del Gotico Internazionale, che le raffigurazione di animali si diffondono come veri e propri ritratti dal vero, sia all’interno di opere o nei quaderni di disegni e bozzetti. La presenza degli animali come soggetti nell’arte rimarrà costante fino all’epoca contemporanea. In questa china l’artista Tullio Pericoli focalizza la sua ricerca sulla figura del cavallo. Animale nobile, simbolo di bellezza ed armonia il cavallo e stato più volte un soggetto protagonista nella storia dell’arte. A partire dal Trecento la sua presenza e sempre stata d’obbligo nelle scene di battaglia o nei monumenti equestri e, per i pittori, e sempre stata una sfida quella di rappresentarlo con precisione anatomica e resa naturalistica.

In questa bellissima china l’artista Tullio Pericoli rielabora il soggetto del cavallo, sottoponendolo alla sua sconfinata creatività da illustratore. L’artista ne ricava una visione quasi surreale dell’animale, che in qualche modo ricorda Salvador Dalì per il rigonfiamento eccessivo dei volumi e la scomposizione del soggetto in organismi biomorfici distinti. Ma in Tullio Pericoli manca il carattere visionario e apocalittico del maestro catalano e tutto ha l’attitudine di un gioco, anche con una certa dose d’ironia caricaturale tipica di questo artista. Straordinaria resta la cura formale dell’opera, nella precisione del disegno e nella stesura della china a creare i volumi plastici e compatti che costruiscono il cavallo. In questo senso, al fine di dare un carattere concreto ad una rappresentazione palesemente immaginaria, Tullio Pericoli utilizza con grandissima raffinatezza e perizia tecnica il gioco delle ombreggiature.

Tullio Pericoli è nato a Colli del Tronto nel 1936, è un importante pittore ed illustratore. Si iscrive alla Facoltà di Giurisprudenza per volere della famiglia, un percorso di studi che non sente suo e che abbandona all’età di venticinque anni trasferendosi a Milano dove si afferma come pittore e disegnatore. Dagli anni Settanta espone le sue opere a Milano, Parma, Urbino, Ivrea e inizia la collaborazione con la rivista “Linus”, con il “Corriere della Sera” e con “L’Espresso”. La produzione artistica di Tullio Pericoli si distingue per i suoi paesaggi, sospesi tra realtà e fantasia, in una magica visione ispirata alla campagna marchigiana e per i ritratti in cui mescola verve illustrativa e caricatura.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447