Ugo Mainetti – Il sogno: la salvezza dopo aver ricevuto il pane di Dio

Ugo Mainetti – Il sogno: la salvezza dopo aver ricevuto il pane di Dio

Mainetti Ugo

  • Tecnica: Olio su medium densit
  • Dimensione: 45,6x28,3
  • Anno: 2002

  • Certificato: si
  • Codice prodotto: NSAL001

Visualizzazioni 726

DESCRIZIONE

Nella storia dell’arte spesso si può fare una netta distinzione tra correnti stilistiche figurative o astratte. Quando, però, l’obiettivo di un’artista è quello di rappresentare un oggetto che abbia riscontro con la realtà fenomenica ma, allo stesso tempo, sia carico di significati reconditi e simbolici, questo confine può diventare labile. Anche alcuni artisti dell’Espressionismo Astratto americano, come Willem De Kooning, in alcune opere hanno interpolato la gestualità dell’astrazione ad alcuni elementi figurativi. Altri, come Jean Dubuffet sono riusciti a coniugare un’estetica decisamente informale alla creazione di figure grottesche. A questo tipo di suggestioni si ispira anche la ricerca di Ugo Mainetti, i soggetti delle cui opere consistono in bizzarre figure antropomorfe inserite in un originale contesto di linguaggi espressionisti astratti ed informali.

Questo dipinto è davvero esemplare della ricerca di Ugo Mainetti, riportando in un’unica opera le tante suggestioni che alimentano la sua maniera artistica. Il principio fondamentale da cui parte Mainetti è, innanzitutto, una mediazione tra l’istintualità di una tecnica gestuale ed una chiave di lettura che abbia un appiglio, benché minimo, nella figurazione. Viene così a crearsi una tipica composizione, che nella stesura ricorda De Kooning, mentre nello spirito, bizzarro e paradossale, ci riconduce al brutalismo di Dubuffet. L’insieme della composizione, così ricca di riferimenti mediatici ma di difficile interpretazione, può essere annoverato, a pieno titolo, nell’incomunicabilità delle correnti informali.

Nato a Tartano nel 1945, Ugo Mainetti è un pittore affermato in tutto il mondo: sue opere figurano in importanti collezioni private e pubbliche sia in Italia che all’estero. Mainetti è apprezzato da Vittorio Sgarbi che in modo estremamente efficace descrive un così il suo particolare modo di sintetizzare arte e sogno: «In qualunque modo si valuti Mainetti, sarebbe difficile non considerarlo un “brutale” autentico – afferma il critico d’arte -. Mainetti dipinge in modo selvaggio, contro i dettati più elementari della buona pittura, contro una tradizione del mestiere artistico che ha raggiunto esiti mirabolanti. Lo fa senza nessuno spirito di provocazione, anche se si potrebbe pensare al contrario: Mainetti dipinge con spontaneità e in lui non c’è spazio per la provocazione o per altri divertissement intellettualistici».


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447