Umberto Sgarzi – Storia bolognese (Trittico)

Umberto Sgarzi – Storia bolognese (Trittico)

Sgarzi Umberto

  • Tecnica: Prova d'Autore acquerellata
  • Dimensione: 21,5X30

  • Certificato: si
  • Codice prodotto: MPET001

Visualizzazioni 490

DESCRIZIONE

Questa collezione di prove d’autore di Umberto Sgarzi sono ispirate alla una scena di genere, ovvero alla rappresentazione di un episodio di vita quotidiana che, apparentemente, non ha alcun elemento significativo. Questo tipo di soggetti domestici furono a lungo considerati come minori e cominciarono a diffondersi, nell’arte occidentale, solo a partire dal XVII secolo. Solo con lo sviluppo delle correnti realistiche ottocentesche i soggetti della vita di tutti i giorni furono considerati della stessa importanza di quelli storici o religiosi. In particolare furono gli impressionisti a prediligere soggetti legati alla vita moderna in ambientazioni urbane e borghesi. Nella narrazione ironica e disincantata della società, soprattutto borghese e provinciale, che caratterizza la produzione artistica di Umberto Sgarzi, non può essere esclusa la scena di genere. In questa serie predomina il carattere ironico e divertente di episodi buffi e licenziosi, dal carattere peculiarmente bolognese.

Queste gustose scenette vengono trattate da Sgarzi in modo sintetico, al fine di evidenziare tratti che non siano solo fisionomici ma anche caratteriali, in una sorta di espressionismo caricaturale. Le forme sono tracciate mediante un tratto sintetico e veloce e lo spazio è compresso come quello di una vignetta. Prevale, dunque, un carattere fortemente narrativo della composizione, quasi da illustrazione. Ma la maestria, peculiarmente pittorica, di Umberto Sgarzi viene fuori nell’eleganza della linea grafica e nell’intervento ad acquerello che, con velature trasparenti di colore, rende queste opere uniche.

Umberto Sgarzi (Bologna, 1921 – 2017) è stato un pittore italiano, è considerato tra i pittori bolognesi più importanti del XX secolo. Allievo di Gino Marzocchi, Umberto Sgarzi inizia a collaborare con la rivista Cordelia poco più che ventenne. Chiamato alle armi allo scoppio della seconda guerra mondiale, fu’ arruolato come Ufficiale dei Granatieri di Sardegna. Orgoglioso di appartenere ai Granatieri, aveva più volte disegnato delle tavole dedicate ai suoi momenti di Granatiere in guerra. Dopo la Guerra, lavora come illustratore per alcune case editrici (Mondadori, Rizzoli). Durante gli anni Cinquanta, espone le sue prime tele in Italia e, successivamente, in vari paesi esteri. Fra le città dove ha tenuto mostre (personali e collettive) si possono citare: Milano, Amsterdam, New York e Mosca.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447