Vincenzo Irolli – Senza titolo

Vincenzo Irolli – Senza titolo

Irolli Vincenzo

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 29x41
  • Anno: XIX-XX secolo

  • Stato di conservazione: Non buono
  • Codice prodotto: SBIA001

Visualizzazioni 1361

DESCRIZIONE

Il ritratto è una delle più diffuse espressioni artistiche nell’ambito soprattutto della pittura, ma anche della scultura, in tutte le epoche. Il ritratto è, in primo luogo, una descrizione del soggetto rappresentato, un tentativo di riportare in modo veritiero e naturale la sua fisionomia e le sue caratteristiche individuali. Con l’evolversi progressivo della ricerca artistica alla descrizione fisionomica del soggetto si è affiancata anche quella psicologica. Pertanto il ritratto, nei secoli, è diventato anche un mezzo d’indagine introspettiva sul soggetto, sul suo carattere e il suo stato d’animo. Sono intervenuti, a favore di questo tipo d’indagine, i processi di astrazione portati dall’arte contemporanea.

Vincenzo Irolli è un tipico rappresentante della scuola pittorica napoletana tra XIX e XX secolo e che trova i maggiori punti di riferimento in Domenico Morelli o nei fratelli Palizzi. Si tratta di una corrente pittorica che fondamentalmente fa riferimento ad una resa naturalistica totale e ad una qualità tecnica impeccabile, frutto di un’elevata formazione accademica. Tutto ciò però non impedisce di accogliere le novità pittoriche e un senso più moderno del fare artistico. Il tratto è rapido e corsivo, più sintetico e adatto a garantire all’opera un carattere di freschezza ed immediatezza.

Vincenzo Irolli è stato un pittore napoletano, nato nel 1860 e scomparso nel 1949. La sua notorietà crebbe nel 1878, quando venne notato da Domenico Morelli e partecipò alla sua prima Promotrice Napoletana. Dal 1880 in poi inizia la sua lunga carriera artistica. Nel 1889-90 partecipò, insieme ad altri pittori alla decorazione del Caffè Gambrinus. Nel 1890 espose a Monaco di Baviera, a Genova e Berlino nel 1892, a Roma nel 1893. Vincenzo Irolli fu popolare soprattutto all’estero, mentre in Italia veniva osteggiato dai Novecentisti. I suoi soggetti preferiti furono scene di genere e ritratti presi dalla vita quotidiana.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447