Vittorio Viviani – Figura alla spiaggia

Vittorio Viviani – Figura alla spiaggia

Viviani Vittorio

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 80x98

  • Codice prodotto: RBUR001

Visualizzazioni 144

DESCRIZIONE

Da sempre la figura umana è stata al centro della ricerca artistica. Fin dall’eta classica la resa naturalistica dell’anatomia umana è stata uno degli obiettivi principali di pittori e scultori di tutti tempi. La rappresentazione del nudo è la massima espressione di questa aspirazione, trasversale a tutte le epoche e a tutte le correnti stilistiche. Infatti oltre alle interpretazioni naturalistiche, proprie del Rinascimento e dei vari classicismi, che mirano ad una rappresentazione veritiera e dettagliata del corpo umano, il nudo è stato protagonista anche all’interno delle nuove concezioni estetiche portate dalle avanguardie storiche, come nel Cubismo, nell’Espressionismo e nel Surrealismo.

Il nudo femminile accovacciato è uno dei temi più ricorrenti nella produzione pittorica di Vittorio Viviani e questa opera ce ne offre un bellissimo esempio. Questo soggetto è utile all’artista milanese per sviluppare il suo stile tra espressionismo e post-impressionismo. Infatti la figura viene delineata in maniera piuttosto sintetica e l’artista, più che ad una resa naturalistica, da importanza al ritmo della composizione. E così il corpo femminile subisce una certa deformazione dei propri volumi, in modo da dare alla figura una linea sinuosa e fluente. Allo stesso tempo, però, Viviani, dal punto di vista formale si lascia andare ad un’elaborata stesura di tipo impressionistico. La sua pennellata, infatti, cerca di catturare tutte le vibrazioni luminose ed atmosferiche. Tutto ciò rende la tessitura cromatica delle opere di Viviani estremamente complessa, dando alle sue composizioni anche uno specifico carattere esistenziale.

Vittorio Viviani è nato a Milano nel 1909. Si iscrive l’Accademia di Brera a Milano, dove ottiene una borsa di studio e dove nel 1928 si diploma e fino ai primi anni trenta frequenta la Scuola superiore del Castello. Nel frattempo, con i coetanei Motti, Spilimbergo e Scalvini, partecipa alla nascita del sodalizio“Avanguardia artistica” e nel 1928 partecipa con alcune sue opere alla prima mostra, ottenendo elogi da Carra, Sironi e Wildt. Nel 1931 comincia ad insegnare presso la Scuola professionale di disegno di Nova, che in seguito dirigera per un trentennio. Ha tenuto oltre una trentina di mostre personali, partecipando a più di cinquanta collettive. E’ accademico dell’Accademia Tiberina di Roma, membro della Legion d’Oro, cittadino onorario del Comune di Alberobello, medaglia d’oro del Consiglio dei ministri di Roma, medaglia d’oro del comune di Iseo, medaglia d’oro dell’Unione italiana per la promozione dei diritti dei minori; medaglia d’oro del Comune di Milano per meriti artistici, medaglia d’argento “Pensiero e Arte” di Bari. Vittorio Viviani è scomparso a Nova Milanese nel 1998.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2021 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440