Le donne e l’arte – Frida Kahlo

Frida Kahlo

Frida Kahlo 1907 – 1954 a Coyocàn, Messico

Frida Kahlo è riuscita e creare un linguaggio visivo universalmente comprensibile che unisce stile naif, realismo e surrealismo.

L’opera di questa artista messicana di fama internazionale, nata nel 1907, comprende più di 200 dipinti, per la maggior parte autoritratti  di piccolo formato. Questi, come anche le sue nature morte  e i ritratti di animali, rivelano una notevole forza espressiva e una scrupolosa attenzione ai particolari. Molto spesso le sue opere sono una straziante testimonianza delle sue sofferenze fisiche e mentali e rivelano una sconcertante immediatezza che le rende indimenticabili.

Da piccola Frida Kahlo fu costretta a restare a letto nove mesi a causa della poliomielite , che le provocò una grave malformazione a un piede, mentre a 18 anni fu coinvolta in un incidente stradale. L’autobus su cui viaggiava si scontrò con un tram  e Frida Kahlo fù trafitta da un palo di metallo fratturandosi la colonna vertebrale, il bacino e le gambe. Rimase ricoverata un mese e fù poi costretta a portare un busto di gesso per altri nove mesi. Nel periodo trascorso in ospedale Frida Kahlo cominciò a disegnare e a dipingere, prima l’incidente, poi se stessa. Il suo primo autoritratto  che risale a l 1926, la ritrae in posa erorica. Ne seguirono molti altri, a proposito dei quali dirà che dipingeva se stessa perché, passando molto tempo da sola, era il soggetto che conosceva meglio.

La sua vita fu una lotta costante contro la morte, un destino crudele difronte al quale non si rassegnò mai, ma che per lei fù una dura prova.

Nonostante Frida Kahlo fosse in contatto con i surrealisti parigini ( in particolare Andrè Breton) e benché molti critici la considerassero surrealista, ha affermato “Non sapevo di essere surrealista finché Andrè Breton non è venuto in Messico  e me lo ha detto”. Tuttavia non ha mai accettato questa definizione.” Non ho mai dipinto sogni. Quello che ritraevo era la mia realtà”. I suoi dipinti sono immagini interiori della realtà esterna. Anche se la sua arte si basa su elementi della sua biografia, lo spettatore può comprenderne e interpretarne i temi, le forme, i modelli e i simboli. L’irriducibile candore e l’immediatezza con cui affronta il suo destino in opere che riescono a rendere tangibili le sue angosce commuovono lo spettatore. E, benché la differenza di cui parla sua personale, le sue immagini sono sempre legate a motivi più ampi e universali. (Ulrike Lehmann)

VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2020 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440