Massimo Gozzi- Paesaggio, nel gesto e nel colore

Massimo Gozzi

La formazione artistica di Massimo Gozzi, artista fiorentino classe 1946, è avvenuta presso il maestro Silvestro Pistolesi (allievo a sua volta di Pietro Annigoni) massimo rappresentante di quella tradizione tipicamente toscana che, dal Rinascimento in poi, vede nel dipingere un metodo di indagine della natura.

Nonostante ciò Gozzi ha preso una direzione diversa nel suo percorso pittorico che mostra un’altra faccia di quella stessa Toscana che non è solo Rinascimento.

Un’altra grande tradizione è, infatti, quella alla quale guarda il nostro artista, la quale nasce con i Macchiaioli e trova una conferma e uno sviluppo con la Scuola Labronica livornese.

La produzione artistica di Massimo Gozzi si innesta in questo solco portando a delle conseguenze ancora più estreme il discorso della macchia, del tocco sintetico post-impressionista e delle qualità espressive del colore.

Gozzi è essenzialmente un paesaggista (che non disdegna la natura morta o anche il soggetto floreale) che trasforma la natura in un tripudio di colori, di cromie effervescenti.

 

Massimo Gozzi – Barca Azzurra

Massimo Gozzi – Barca Azzurra

Per il nostro pittore la stesura del colore ha una duplice validità: da una parte egli è teso a riportare tutte le vibrazioni della luce sugli oggetti; dall’altra il colore ha per lui un valore nettamente emozionale, legato non solo alla descrizione del paesaggio, ma anche alla componente emotiva stimolata dalla sua contemplazione o dal suo ricordo.

Per questo la sintesi attuata assume anche una certa connotazione espressionista che si rivela nella veste formale assunta dalla opere di Massimo Gozzi.

La sua pennellata è frizzante, dinamica, addirittura esuberante nel descrivere la vitalità del paesaggio con tecniche a tratteggio o stesure più gestuali e materiche.

 

Massimo Gozzi – Vele in uscita

Massimo Gozzi – Vele in uscita

 

A livello compositivo l’impatto estetico è notevole nella moltitudine di suggestioni provocata dall’accentuata policromia e dalle vibrazioni insite nella complessità della stesura.

 

Testo a cura di Ugo Mancini

VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


LE OPERE

Follow Us

© 2019 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 01960870440