Autore Sconosciuto – Senza titolo

Autore Sconosciuto – Senza titolo

Sconosciuto

Il dato naturalistico che pervade l’opera fa da contorno alle figure al centro del dipinto. Il soggetto in questione rimane molto fedele a quello che può essere l’ambiente vedutista ottocentesco.  Le opere paesaggistiche sono ancora oggi apprezzate, non solo per il loro valore artistico ma anche per lo sguardo dettagliato che l’artista ha sul mondo. […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 124x82
  • Anno: Fine '800

  • Codice prodotto: VBAR001

Visualizzazioni 185

DESCRIZIONE

Il dato naturalistico che pervade l’opera fa da contorno alle figure al centro del dipinto. Il soggetto in questione rimane molto fedele a quello che può essere l’ambiente vedutista ottocentesco.  Le opere paesaggistiche sono ancora oggi apprezzate, non solo per il loro valore artistico ma anche per lo sguardo dettagliato che l’artista ha sul mondo. Lo sviluppo di questo genere pittorico avviene nel XVII quando diviene genere autonomo e codificato. Generalmente in cui si vedono due filoni ben precisi che caratterizzano questa pittura: uno classico ed armonioso, come quello di Annibale Carracci, Domenichino e ai francesi Nicolas Poussin e Claude Lorraine, l’altro “preromantico” in cui spicca la figura del Salvator Rosa. Successivamente nel XVIII arriverà quello che verrà definito vedutismo, ovvero il genere pittorico che si dedica alla ripresa fedele di scorci urbani e paesaggi, in linea con il fermento illuministico, in cui la ripresa della realtà, in modo oggettivo, diventa presupposto importante per la pittura. Nel contesto del dipinto che possiamo osservare, la concezione pittorica che più salta all’occhio è quella di una fase romantica. La foresta dai toni cupi sembra essere interrotta da un bagliore di luce che si concentra proprio al centro enfatizzando le figure.

L’artista si avvale di una palette ombrosa che viene aiutata anche dalla pennellata molto sfumata e soffusa, donando al dipinto una connotazione evocativa. La rappresentazione di tre figure al centro della tela offre al pittore la possibilità di creare un punto focale, che, se si osserva, vede una pittura più luminosa proprio a sottolineare i tre individui. Il pittore si rivela capace di catturare gli effetti della luce e l’atmosfera del momento, trovando anche da un punto tecnico – disegnativo una profondità spaziale accurata.

L’artista si rivela essere tutt’ora ignoto, ma da un punto di vista pittorico si rivela incline a carpire le caratteristiche tecniche e pittoriche della pittura del XIX, in cui la prospettiva, la profanità spaziale, combinata ad effetti di luce e l’atmosfera si fanno portavoce del pittoresco.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447