Camillo Gioja Barbera – Aracoeli

Camillo Gioja Barbera – Aracoeli

Gioja Barbera Camillo

  • Tecnica: Olio su tela
  • Anno: XIX secolo

  • Stato di conservazione: Ottimo, opera restaurata.
  • Codice prodotto: GQUA001

Visualizzazioni 904

DESCRIZIONE

Il dipinto può essere definito una scena di genere, ovvero la rappresentazione di un aspetto della vita quotidiana che, apparentemente, non ha alcun elemento significativo. Queste tipologie di soggetti domestici furono a lungo considerate come minori e cominciarono a diffondersi, nell’arte occidentale, solo a partire dal XVII secolo. Solo con lo sviluppo delle correnti realistiche ottocentesche i soggetti della vita di tutti i giorni furono considerati della stessa importanza di quelli storici o religiosi. In particolare in questa opera possiamo notare come vi sia una certa affinità col realismo francese, con riferimento all’arte di Gustave Courbet.

Tipico schema compositivo utilizzato anche in altre opere dal pittore Camillo Gioja Barbera, in cui viene raffigurato l’interno di una chiesa durante una funzione religiosa. Molto particolare è l’articolazione spaziale che il pittore ha ideato, impostando la scena su un taglio diagonale che crea profondità in modo molto teatrale. Ciò permette all’artista di avere un’ampia visuale sull’interno e poter descrivere dettagliatamente oggetti e persone. Cosa che fa con la volontà di registrare realisticamente ogni aspetto della scena (personaggi, abiti e atteggiamenti popolari, la disposizione casuale delle sedie) senza alcun intento di idealizzazione. Anche a livello formale possiamo confermare lo stesso intento nel momento in cui Camillo Gioja Barbera rifiuta una modalità di pittura pompier, accademica, e ad un naturalismo idealizzato contrappone una pittura più corsiva, più adatta a registrare le immagini nella memoria con immediatezza e realismo. E così l’intera scena è avvolta nella penombra vera di una chiesa ottocentesca, schiarita solo dalla luce che proviene dal fondo a sinistra e dallo squarcio luministico della cappella in fondo a destra.

Camillo Gioja Barbera, pittore di cui si hanno poche notizie. Fu un artista attivo a Roma probabilmente tra il 1884 e il 1903. Come molti altri suoi colleghi anche Camillo Gioja Barbera ebbe il suo studio in via Margutta e si dedicò essenzialmente alla pittura di genere ed alla raffigurazione di interni monumentali. Il suo fare artistico si fonda essenzialmente su una poetica realista ottocentesca, che, sulla scia del francese Courbet, voleva dare una rappresentazione della realtà senza alcun filtro di idealizzazione accademica.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447