Elio Mazzella – Volto di giovane donna

Elio Mazzella – Volto di giovane donna

Mazzella Elio

Il ritratto è una delle più diffuse espressioni artistiche nell’ambito soprattutto della pittura, ma anche della scultura, in tutte le epoche. Il ritratto è, in primo luogo, una descrizione del soggetto rappresentato, un tentativo di riportare in modo veritiero e naturale la sua fisionomia e le sue caratteristiche individuali. Con l’evolversi progressivo della ricerca artistica […]

  • Tecnica: Olio su tavola di legno
  • Dimensione: 32x25

  • Codice prodotto: LSAC002

Visualizzazioni 766

DESCRIZIONE

Il ritratto è una delle più diffuse espressioni artistiche nell’ambito soprattutto della pittura, ma anche della scultura, in tutte le epoche. Il ritratto è, in primo luogo, una descrizione del soggetto rappresentato, un tentativo di riportare in modo veritiero e naturale la sua fisionomia e le sue caratteristiche individuali. Con l’evolversi progressivo della ricerca artistica alla descrizione fisionomica del soggetto si è affiancata anche quella psicologica. Pertanto il ritratto, nei secoli, è diventato anche un mezzo d’indagine introspettiva sul soggetto, sul suo carattere e il suo stato d’animo. Sono intervenuti, a favore di questo tipo d’indagine, i processi di astrazione portati dall’arte contemporanea.

Il linguaggio artistico di Elio Mazzella, specie quando l’artista si occupa della figura femminile, sembra una sorta di mediazione tra tradizione ed avanguardia. Infatti, come possiamo vedere anche in questo studio di volto, le forme del soggetto sono piene e tornite di un plasticismo monumentale che sembra rifarsi ad una linguaggio classicheggiante. Tuttavia l’interpretazione di Elio Mazzella della tradizione, classica e rinascimentale, è originale e risponde a delle istanze estetiche contemporanee. Infatti la resa del volto non è particolareggiata ma risente di un certo processo di astrazione che connota la figura di valori simbolici ed espressivi che vanno oltre il dato sensibile. Anche dal punto di vista formale l’artista opera con una stesura pittorica complessa che sembra quasi corrodere le forme.

Elio Mazzella è nato a Napoli nel 1938, città in cui vive e lavora. Dapprima indirizzato agli studi di Giurisprudenza sentì fin da subito il richiamo dell’arte esercitato dalla bottega del padre scultore. Già dalle prime prove Elio Mazzella trovò il favore della critica, soprattutto di Armando Dabundo che ne favorì l’ingresso nel mondo dell’arte. Da quel momento si susseguirono numerosemostresiacollettivechepersonali,inItaliaeall’estero. Nel2010è stato inserito nel ristretto gruppo di artisti che hanno dato vita al Museo del Novecento di Castel Sant’Elmo a Napoli. Nel 2011 ha partecipato alla 54° Biennale di Venezia.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447