Gianni Strino – La toeletta

Gianni Strino – La toeletta

Strino Gianni

Il ritratto è una delle più diffuse espressioni artistiche nell’ambito soprattutto della pittura, ma anche della scultura, in tutte le epoche. Il ritratto è, in primo luogo, una descrizione del soggetto rappresentato, un tentativo di riportare in modo veritiero e naturale la sua fisionomia e le sue caratteristiche individuali. Con l’evolversi progressivo della ricerca artistica […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 50x40

  • Certificato: si
  • Codice prodotto: TDAT004

Visualizzazioni 431

DESCRIZIONE

Il ritratto è una delle più diffuse espressioni artistiche nell’ambito soprattutto della pittura, ma anche della scultura, in tutte le epoche. Il ritratto è, in primo luogo, una descrizione del soggetto rappresentato, un tentativo di riportare in modo veritiero e naturale la sua fisionomia e le sue caratteristiche individuali. Con l’evolversi progressivo della ricerca artistica alla descrizione fisionomica del soggetto si è affiancata anche quella psicologica. Pertanto il ritratto, nei secoli, è diventato anche un mezzo d’indagine introspettiva sul soggetto, sul suo carattere e il suo stato d’animo. Sono intervenuti, a favore di questo tipo d’indagine, i processi di astrazione portati dall’arte contemporanea.

Lo stile di Gianni Strino, maestro nel genere del ritratto, si basa innanzitutto su una solida struttura disegnativa. Attraverso un disegno preparatorio molto marcato il pittore crea dapprima l’intelaiatura dell’opera, nella quale, mediante un evidente sistema lineare vengono esaltati i volumi ed i valori plastici del soggetto. E così acquistano rilievo e concretezza le pieghe della camicia, così come i tratti fisionomici del soggetto e gli oggetti della toeletta: tutto viene eseguito in un perfetto disegno dal vero, riprodotto con estrema fedeltà iperrealista. Il marcato plasticismo dell’artista viene esaltato ulteriormente dalla luce e viene confermato dalla stesura del colore molto compatta, che non cede ad effetti troppo pittorici. Nel fare pittorico di Gianni Strino la realtà viene trasferita sulla tela, grazie ad una straordinaria tecnica esecutiva.

Gianni Strino nasce a Napoli nel 1953. All’età di sette anni le sue doti iniziarono ad essere riconosciute con la vittoria di un premio al Concorso Nazionale di disegno e con l’ammissione all’Istituto del Banco di Napoli. Diventato Maestro di Arte alla Scuola Superiore di Ischia, lascia il suo lavoro per dedicarsi in pieno alla sua irresistibile passione: la pittura. Da qui inizia un tour che lo porta ad esibire le proprie opere in tutto il mondo:da Milano a New York, da Londra a Madrid, Parigi, Tokio. L’influenza di base di Caravaggio e Josè Rivera, sempre riconosciuti a Strino nei suoi lavori, ha portato l’artista ad avvicinarsi alle rappresentazioni artistiche religiose. E’ così che è stato scelto per completare nella Chiesa di San Giovanni di Dio a Frattamaggiore, vicino a Napoli, tre grandi realizzazioni su tela. I suoi quadri sono venduti alle aste di Christie’s a Roma, Londra e New York e sono inclusi nei cataloghi di importanti collezionisti privati.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447