Inigio Pagliani – Senza titolo

Inigio Pagliani – Senza titolo

Pagliani Inigio

I fiori come soggetto a sé cominciano a comparire all’interno delle “nature morte”, genere che vede la luce agli inizi del XVII secolo. In seguito l’attenzione dei pittori per il mondo floreale, soprattutto con gli impressionisti, si fa sempre maggiore, in quanto occasione straordinaria per catturare vibrazioni cromatiche e luminose. Così i fiori cominciano a […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 68x48

  • Certificato: si
  • Codice prodotto: MDEL001

Visualizzazioni 614

DESCRIZIONE

I fiori come soggetto a sé cominciano a comparire all’interno delle “nature morte”, genere che vede la luce agli inizi del XVII secolo. In seguito l’attenzione dei pittori per il mondo floreale, soprattutto con gli impressionisti, si fa sempre maggiore, in quanto occasione straordinaria per catturare vibrazioni cromatiche e luminose. Così i fiori cominciano a comparire non solo nei vasi, ma anche immersi nel loro paesaggio naturale. Se all’inizio della sua storia era un pretesto per i pittori per cimentarsi in una riproduzione fotografica della realtà, con l’arte contemporanea il soggetto dei fiori diventa anche un modo di interpretare la realtà.

Inigio Pagliani è uno di quei pittori che davvero riescono a raggiungere, nella loro produzione artistica, un perfetto equilibrio tra mimesi e lirismo. Infatti alla base del suo linguaggio sostanzialmente figurativo troviamo, indubbiamente, una perfetta resa naturalistica dei fiori. Pagliani si distingue per la riproduzione perfetta di ogni singolo petalo, anche con una certa consistenza plastica e una conseguente determinazione dello spazio all’interno del dipinto. Allo stesso tempo, però, la forza espressiva del suo stile risiede essenzialmente nella stesura pittorica. La pennellata di Pagliani è viva, di ispirazione impressionistica, pronta a registrare sui fiori e sul vaso ogni singola vibrazione luminosa o atmosferica. Inoltre la pennellata è densa di materia coloristica e la tavolozza è sempre determinata da una coerente unità tonale.

Inigio Pagliani (1911 Carpi-1991 Modena) pittore, autodidatta, non ha frequentato né accademie, né studiato scuole pittoriche. Inigio Pagliani è stato a contatto con i migliori artisti modenesi, tra cui Angelo Salvarani, Gaetano Bellei e Tino Pelloni: ha soggiornato per breve tempo a Genova, poi si è fermato a Milano, lavorando con molto profitto col napoletano Balsamo. Torna a Carpi nel 1961 e da questo momento consegue successi, trionfi e premi. Ha esposto in Italia, a Parigi, Londra, Barcellona, Casablanca, New York, Monaco di Baviera, Bruxelles, Istanbul, Lisbona, Bonn etc..


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447