Karl Weysser – Veduta cittadina tedesca

Karl Weysser – Veduta cittadina tedesca

Weysser Karl

Il soggetto del paesaggio urbano è già presente in epoca Medievale e Moderna, ma prevalentemente in maniera idealizzata. Le scene di vita cittadina diventano temi tipici con un’interpretazione più verosimile a partire dal XIX secolo. Ricordiamo come subito dopo le correnti realiste dell’Ottocento anche gli impressionisti diedero molta rilevanza al quotidiano, alla vita di tutti […]

  • Tecnica: Olio su tela
  • Dimensione: 100x64
  • Anno: XIX secolo

  • Codice prodotto: EFUR001

Visualizzazioni 395

DESCRIZIONE

Il soggetto del paesaggio urbano è già presente in epoca Medievale e Moderna, ma prevalentemente in maniera idealizzata. Le scene di vita cittadina diventano temi tipici con un’interpretazione più verosimile a partire dal XIX secolo. Ricordiamo come subito dopo le correnti realiste dell’Ottocento anche gli impressionisti diedero molta rilevanza al quotidiano, alla vita di tutti i giorni, con un certa predilezione, però, verso la frenesia della città, la folla, il traffico e ambientazioni tipicamente borghesi. Il paesaggio concepito dal pittore tedesco Karl Weysser, invece, si ricollega alla tradizione del “Vedutismo”. La sua produzione pittorica, infatti, si distingue per rappresentazioni oggettive di città, in composizioni razionalmente impostate in cui il dato sensibile è registrato con assoluta fedeltà.

L’artista tedesco Karl Weysser è specializzato nelle vedute cittadine di piccoli borghi di campagna. Il suo linguaggio, squisitamente figurativo, si nutre di una registrazione precisa dei dati sensibili, in vedute razionalmente impostate secondo una regolare griglia prospettica di tradizione classica. In poche parole il fare artistico di Karl Weysser è erede del Vedutismo, di cui è straordinario interprete nella rappresentazione oggettiva, quasi scientifica, dei dati sensibili. Possiamo infatti constatare come, grazie ad una straordinaria tecnica, Weysser sappia descrivere ogni dettaglio del paesaggio in una visione chiara e inserire tutti gli elementi in uno spazio concreto. Inoltre si tratta di una rappresentazione viva, grazie alla stesura dinamica del colore, che concede freschezza all’esecuzione. Da questo punto di vista risulta straordinario l’uso della luce, non solo nella suggestiva regia delle ombre, ma anche e soprattutto nell’unificare tutto lo spazio dell’opera nell’atmosfera, coerente ed irripetibile, di una tersa giornata di sole.

L’opera è stata attribuita a Karl Weysser, pittore tedesco nato a Durlach nel 1833 e scomparso a Heidelberg nel 1904. Nel 1855 a Karlsruhe iniziò a studiare arte presso la neonata Scuola d’arte granducale di Baden dopo aver completato gli studi matematici e tecnici. Dopo i corsi preparatori, Weysser si specializza in architettura e pittura di paesaggio con Wilhelm Schirmer e dopo la sua morte con Hans Gude. Weysser completò la sua formazione nel 1865, con due soggiorni a Monaco oltre ad altri viaggi. Quindi si stabilì a Karlsruhe. Nel 1873 si recò a Düsseldorf, dove rimase fino al 1875 e visse con il pittore Karl Ludwig Friedrich Wagner. Dal 1880 al 1884 visse ad Heidelberg. Il suo lavoro come artista comprende circa 600 dipinti e studi ad olio, nonché più di 3.000 disegni di architettura. A causa dei suoi frequenti cambi di residenza e dei suoi lunghi viaggi attraverso il Baden, la Mosella, l’Alto Adige e l’Alsazia, i suoi soggetti coprono una vasta gamma regionale. I suoi motivi principali sono paesaggi urbani di piccole cittadine che, grazie alla loro rappresentazione realistica, sono ora utilizzati come fonti di immagini storiche.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447