Adolfo Mastrovito – Pescatori

Adolfo Mastrovito – Pescatori

Mastrovito Adolfo

L’opera può essere definita una scena di genere, ovvero la rappresentazione di un episodio di vita quotidiana che, apparentemente, non ha alcun elemento significativo. Questo tipo di soggetti domestici furono a lungo considerati come minori e cominciarono a diffondersi, nell’arte occidentale, solo a partire dal XVII secolo. Solo con lo sviluppo delle correnti realistiche ottocentesche […]

  • Dimensione: 20x25

  • Codice prodotto: CROS003

Visualizzazioni 869

DESCRIZIONE

L’opera può essere definita una scena di genere, ovvero la rappresentazione di un episodio di vita quotidiana che, apparentemente, non ha alcun elemento significativo. Questo tipo di soggetti domestici furono a lungo considerati come minori e cominciarono a diffondersi, nell’arte occidentale, solo a partire dal XVII secolo. Solo con lo sviluppo delle correnti realistiche ottocentesche i soggetti della vita di tutti i giorni furono considerati della stessa importanza di quelli storici o religiosi. In particolare furono gli impressionisti a prediligere soggetti legati alla vita moderna in ambientazioni urbane e borghesi, mentre, in Italia, movimenti come quelli dei divisionisti o dei macchiaioli, si dedicarono a tematiche relative al lavoro ed alla vita nei campi. A questo tipo di tradizione si avvicina Adolfo Mastrovito. La sua produzione pittorica è composta soprattutto da scene di vita di campagna e marinara, dedicate al lavoro nei campi o a quello dei pescatori.

La ricerca stilistica di Adolfo Mastrovito si può definire come un espressionismo fondato sul colore. L’artista riduce la realtà all’essenziale, ma lo fa per esaltare le sue cromie che sono brillanti e dense. Così la superficie presenta uno spazio piatto, dove addirittura i vari oggetti si sovrappongono, creando delle fasce cromatiche, equilibrate all’interno dell’economia dell’opera dalla sapiente regia dell’artista. Il colore costruisce anche gli oggetti, essi sono molto generalizzati, privati di particolarismi assumono un carattere iconico e decisivo. La stesura è complessa, con una pennellata che, pur nella bidimensionalità, cerca in qualche modo di dare volume agli oggetti.

Il pittore Adolfo Mastrovito è scomparso nel 2000. Ha dedicato tutta la sua ricerca ad un linguaggio artistico che ha come soggetto la realtà, la quale però viene trasfigurata dal colore. La sua interpretazione della vita quotidiana si trasforma in calibrate composizioni dove si giustappongono diverse zone di colore.


RICHIESTA INFORMAZIONI



VendereQuadri è la prima piattaforma italiana per la compravendita d'arte online pensata per artisti, gallerie, collezionisti e privati.
Qualità garantita e transazioni sicure.


Follow Us

© 2024 - E' vietata la riproduzione anche parziale.
P. IVA, C.F. e Iscr. Reg. Imprese 02272650447